Saltar al contenido principal

Forse ve ne sarete accorti: con il diffondersi della pandemia, sono aumentati esponenzialmente gli spot pubblicitari di prodotti a base di calmanti e sonniferi naturali, dalla lavanda alla passiflora. La ragione, facile da indovinare, è che la modifica sostanziale delle nostre abitudini di vita ci ha portati da un lato a una maggiore ansia e, dall’altro, a stancarci meno. Pensate solo ai pendolari che, improvvisamente, hanno visto il loro commuting ridursi al passaggio dal divano al tavolo in salotto.

I disturbi del sonno, inoltre, sono particolarmente diffusi anche indipendentemente dalla pandemia, e per le ragioni più svariate. Da cause genetiche fino a cattive abitudini come quelle di assumere caffè e nicotina dopo cena. Di buono, però, c’è che quasi sempre i disturbi del sonno sono curabili. Come come come? Volete sapere quali sono i trucchi per garantirvi un buon riposo? Beh, è proprio quello che vogliamo spiegarvi con questo articolo!

Gli effetti nocivi del dormire poco o male (o del non dormire affatto)

Cominciamo con lo spiegarvi perché dormire bene è importante e, quindi, perché dovreste fare qualche sforzo per prendervi cura del vostro sonno. Il tutto può essere riassunto con una semplice frase: prendervi cura del vostro riposo significa prendervi cura della vostra salute. Eh, si, perché gli effetti collaterali non si limitano alla sonnolenza o al cattivo umore che probabilmente avete già sperimentato, ma si estendono fino a colpire tutto il sistema immunitario.

In particolare, gli studi hanno dimostrato come basti ridurre di un’ora le ore di sonno di cui il nostro fisico ha bisogno, per sperimentare subito effetti nocivi sulla concentrazione, sulla capacità di prendere decisioni, e in generale sulla velocità di pensiero. Inoltre, dormire male incide negativamente sull’intero sistema immunitario, che trae la sua forza anche e soprattutto dal riposo e dall’alimentazione. Questo provoca disturbi principalmente sul sistema cardiovascolare che, anche a causa dello stress, può portarvi a sviluppare dei disturbi anche seri.

Per fortuna dormire bene è facile (se sapete come farlo)

Procurarsi un buon riposo è più semplice di quanto si pensi, anche se per ciascuno ci sono soluzioni che funzionano meglio di altre, e potrebbe volerci del tempo prima che anche voi troviate la vostra. Tuttavia, seguendo questo schema, dovreste notare dei miglioramenti.

  • Modificate il vostro stile di vita: un fisico attivo è un fisico che sviluppa endorfine, utili per combattere l’ansia che è causa anche dell’insonnia, ma anche un fisico “stanco” che tende più facilmente a cercare il riposo;
  • Non assumete troppe sostanze eccitanti. In particolare dopo cena, un pasto durante il quale dovreste inoltre assumere alimenti leggeri che non appesantiscano i processi digestivi. E se volete garantirvi sogni d’oro, anche se non è una scelta ideale per la linea, assumete della pasta con un condimento non troppo grasso;
  • Allestite uno spazio che favorisca il sonno. Se la vostra stanza è ricca di stimoli, non si vede come potreste riposare. Ci sono spifferi, la temperatura è troppo alta o troppo bassa, entra la luce dalla strada o dalle stanze circostanti? Cercate di creare un ambiente adeguatamente silenzioso, caldo – ma non troppo – e anche umidificato;
  • Aiutatevi con qualche trucco. Esistono diversi supporti che possono aiutarci a prendere sonno. Alcuni ad esempio hanno bisogno di leggere, mentre altri di guardare la televisione (anche se è sconsigliata). Ma non solo: potreste trarre beneficio mettendo qualche goccia di olio di lavanda nell’umidificatore, o anche acquistare un riproduttore di rumore bianco, o mettere musica per dormire nel vostro smartphone.
  • Laciarsi cullare ascoltando della buona musica rilassante per aiutarti a dormire come un bambino.

Algunos consejos finales

Ci sono delle cattive abitudini che accomunano molti insonni, come stare attaccati allo smartphone finché non arriva il momento di dormire. Ma anche pretendere troppo da se stessi. Se il sonno non arriva, non rimanete a letto facendo crescere l’ansia perché non state dormendo, ma accettatelo: alzatevi, andate sul divano e leggete o guardate qualcosa. È una tecnica di rilassamento che si rivela quasi sempre efficace. Infine, se vi accorgete che i rimedi suggeriti non funzionano bene quanto vi aspettate, non esitate a chiedere al vostro medico curante o al farmacista un integratore naturale.

E adesso? Buon riposo! E se ancora non riesci ad addormentarti, ascolta la nostra playlist di musica rilassante per dormire bene

es_ESSpanish