Skip to main content

La scelta di un buon sapone naturale va ponderata con attenzione. Se si sceglie di eliminare dalla propria beauty routine il classico e commercializzato sapone industriale allora bisogna andare fino in fondo acquistando saponi veramente naturali e di qualità.

Ma qual è il sapone più naturale? Questa è una bella domanda: se non sapete quali caratteristiche deve avere allora sarà anche difficile individuare quello giusto che fa per voi.  

Niente paura: vogliamo parlarvi proprio di saponi naturali, delle caratteristiche che li rendono così speciali e darvi qualche prezioso consiglio sulle tipologie più naturali attualmente presenti in commercio. 

Quando un sapone è naturale?

I saponi naturali rispondono ad una duplice esigenza: rispettare la pelle senza danneggiarla e rispettare l’ambiente. 

Oltre che una scelta personale diventa quindi una scelta etica che contribuisce a rendere più sostenibile la realtà in cui viviamo. 

Infatti, il vero punto di forza di questi detergenti è il loro essere fatti di materie prime 100% naturali. Nessuna presenza di petrolio, nessuna sostanza aggressiva o chimica: solo ingredienti ecosostenibili che non fanno del male alla natura per la loro realizzazione e che proteggono la pelle con ingredienti artigianali formulati nel modo più naturale e delicato.

Ciò li rende così apprezzati: tutti possono usarli a prescindere dal tipo di pelle, grassa, sensibile o con acne.

Però ci sono alcuni fattori importanti che vanno attenzionati prima di scoprire e acquistare il vostro sapone naturale. 

Partiamo dal presupposto che il naturale non sempre coincide con il biologico! Anche se spesso i saponi naturali migliori provengono anche da colture biologiche non è una condizione necessaria. 

Per essere naturale basta che non contenga elementi sintetici e chimici. 

Quindi se cercate di capire qual è il sapone più naturale e quindi il migliore tra le scelte, il nostro consiglio è di ricercarlo anche biologico e rigorosamente vegano, cioè privo di ingredienti di origine animale. 

A cosa serve il sapone vegetale?

Un sapone naturale vegetale, che contiene appunto solo materie prime non di origine animale, ha delle qualità davvero sorprendenti per rigenerare la pelle con il semplice utilizzo quotidiano. 

Per comprendere a cosa serve e come usarlo è opportuno vedere tutte le sue potenzialità:

  1. Idrata la pelle. Idratazione e nutrimento vanno di pari passo per un benessere globale della pelle del viso o del corpo.
  2. Ha effetto antiossidante. Un sapone vegetale garantisce tutti i benefici di un antiossidante, rallentando le naturali conseguenze dell’invecchiamento e combattendo i radicali liberi.
  3. Rinfresca il derma. Una delle sue proprietà più ricercate è quella lenitiva. Grazie al suo potere rinfrescante riesce a fungere da emolliente e rilassante al contempo, producendo quell’effetto calmante di cui hanno bisogno le pelli più sensibili.

Ma non parliamo solo di saponi per il viso. Oltre all’indispensabile detergente viso naturale esistono anche prodotti, non solo per il viso, ma anche per i capelli e per il corpo con le stesse funzionalità e gli stessi benefici.

Benefici che però non sono immediati, questo va detto! Ma non è un difetto da imputare ai saponi naturali, anzi diremo piuttosto che si tratta di un enorme pregio. Significa in parole semplici che ha un’azione lenta ma prolungata, quindi forse ci mette più tempo a intervenire ma poi regala benefici che non si esauriscono nel giro di poco tempo.

Gli ingredienti di un sapone naturale di qualità

In base a quale criterio scegliere qual è il sapone più naturale che fa bene alla vostra pelle? 

Dare uno sguardo agli ingredienti è sempre il primo passo per prendere decisioni consapevoli e non casuali. 

Ecco i più naturali che sono alla base delle formulazioni più gettonate nel campo della cosmesi. 

Olio di cocco e olio di oliva

Due varianti così diverse tra loro ma al contempo così simili per proprietà emollienti e idratanti. Entrambi sono molto nutrienti e rendono la pelle luminosa e vellutata, lasciando anche un buon profumo.

Estratto di mandorla

Estratto dalle mandorle dolci, ha proprietà lenitive e tonificanti. Si tratta di saponi e oli leggeri ma ricchi di nutrienti che riescono a svolgere un’azione riparatrice non indifferente.

Dal bagnoschiuma all’olio per il corpo, i prodotti naturali con estratto di mandorla sono usati per diversi scopi nel settore cosmetico, sia in casa che nei centri estetici, che sfruttano il suo alto potenziale nei massaggi e nelle creme post trattamento.

Burro di karitè

Dalle sostanze antiossidanti a quelle altamente nutrienti: ecco perchè il burro di karitè è uno degli ingredienti più amati nel mondo dei saponi al naturale. 

In quali prodotti possiamo trovarlo? La scelta è ampia: maschere per il viso, balsami per le labbra, creme idratanti e tanti altri prodotti adatti a coloro che vogliono approfittare delle sue proprietà emollienti che vanno bene per tutto il corpo.

Olio di jojoba

L’Olio di Jojoba è un ingrediente naturale che va bene sia per la cura dei capelli che della pelle. La sua qualità più grande? Nutre senza ungere, agendo in profondità e rilasciando sulla pelle una sensazione di freschezza, conferendo luminosità. 

Ma non fatevi ingannare dal nome: non si tratta veramente di un olio, ma piuttosto di una cera liquida con caratteristiche molto simili a quelle del sebo.

E quindi… qual è il sapone più naturale?

Alla luce di quanto detto possiamo dire che la scelta di un sapone naturale è del tutto personale e di fatto non esiste uno migliore dell’altro, ma tutto dipende dall’uso che si intende farne e dal tipo di pelle su cui devono essere applicati.

Però ci sentiamo di consigliarne almeno due tipologie: il sapone di Marsiglia e il sapone di Aleppo.

Il sapone di Marsiglia è più conosciuto perché si è fatto strada nel settore del bucato: chi non ne ha mai comprato almeno una saponetta per lavare i vestiti?

Eppure non tutti sanno che è un sapone naturale tra i più antichi anche per l’igiene personale. 

Nella sua formulazione ideale contiene il 72% di oli vegetali, tra cui l’olio di oliva di cui abbiamo parlato prima. A seconda dell’uso, viene arricchito con altre sostanze nutritive e vegetali. C’è l’esfoliante con burro di karitè oppure il detergente con l’aggiunta di olio di mandorle. Insomma, il sapone di Marsiglia può regalare delle grosse soddisfazioni applicato alla pelle, attraverso prodotti artigianali di buona qualità che hanno anche un profumo avvolgente. 

Il sapone di Aleppo viene realizzato utilizzando olio di oliva e olio di bacche di alloro e, come ogni altro sapone naturale, non contiene coloranti o altri agenti chimici. Il suo impiego spazia dal bucato (come il collega di Marsiglia!) fino all’igiene intima, la cura della pelle, il benessere dei capelli e la beauty routine del viso. Pare sia ottimo anche per i prodotti al maschile, come la schiuma da barba. Infatti va bene per ogni tipo di pelle.

Queste sono solo due possibili scelte di saponi naturali di tutto rispetto per garantire il benessere a 360 gradi alla nostra pelle. E voi invece quali preferite? 

en_GBEnglish