Zum Hauptinhalt springen

Che cos’è il colesterolo e perché se ne parla sempre in modo negativo? 

Oggi ci concentriamo sul ruolo del colesterolo nella salute dell’uomo, ponendo l’accento sulle motivazioni che rendono il colesterolo alto un problema da monitorare, dal momento che oltre il 40% della popolazione media in Italia purtroppo si trova costretta ad affrontare le conseguenze del colesterolo alto. 

Cosa fare per evitarlo? Scopriamo in questo articolo i cibi da evitare con il colesterolo, dopo aver compreso la differenza tra buono e cattivo. 

Puntiamo sull’alimentazione ma non ci fermiamo a questo: vi sveliamo anche come risolvere il problema con altri rimedi. 

Come distinguere il colesterolo buono da quello cattivo?

Partiamo dal presupposto che il colesterolo non è sempre una componente negativa per la nostra salute. Anzi, si tratta di una sostanza grassa necessaria perché ha un ruolo decisivo nella costruzione delle cellule.

Il corpo infatti ne produce già da solo una buona percentuale. La restante che serve, invece, deve essere integrata, ma senza eccedere, altrimenti i livelli possono aumentare in maniera tale da causare un accumulo di grassi nelle pareti dei vasi sanguigni e accelerare le probabilità di incorrere in malattie a carico dell’apparato cardiovascolare.

Il colesterolo si distingue in due tipologie: buono e cattivo. Ecco la differenza:

  • Colesterolo buono (HDL). In questo caso il colesterolo in eccesso viene condotto verso il fegato e così si facilita la depurazione dell’organismo.
  • Colesterolo cattivo (LDL). In questo caso il colesterolo in eccesso passa dal fegato alle arterie e si deposita nei vasi sanguigni.

In pratica bisogna ottenere un bilanciamento tra il colesterolo buono e cattivo nel sangue. Se il secondo è in quantità superiori al primo significa che i vasi si stanno restringendo e bisogna subito correre ai ripari per ripristinare l’equilibrio. 

Esistono diversi fattori che possono aiutare a risolvere questo problema e uno di questi è l’alimentazione. Scopriamo dunque la dieta ideale e i cibi da evitare con il colesterolo alto, ma anche quelli consigliati per abbassarlo.

Cosa non mangiare con il colesterolo alto

Nella lista dei cibi da evitare con il colesterolo alto ci sono tutti quelli che contengono troppi grassi saturi, come ad esempio:

  • Carni rosse e insaccati. Questo non vuol dire che bisogna eliminarli dalla dieta ma soltanto che non bisogna abusarne in caso di problemi col colesterolo.  
  • Formaggi e latticini. Burro e strutto sono tra gli alimenti da evitare quando bisogna fare i conti col colesterolo alto! Meglio consumare latticini freschi piuttosto che quelli stagionati.
  • Frittura. Qualsiasi alimento fritto non è salutare, né per il colesterolo alto e nemmeno per mantenere la forma fisica. Ecco perché è buona norma evitare di fare sempre frittura, anche in regime ordinario.
  • Frutta zuccherata. Per contrastare l’eccesso di colesterolo la frutta da evitare sono le banane e l’avocado, per concentrazione esagerata di zuccheri e grassi. 
  • Prodotti da forno. Merendine, dolci e prodotti confezionati sono spesso dannosi per l’organismo per la quantità eccessiva di zuccheri.
  • Bevande zuccherate e gassate. Non solo cibi ma anche le bibite rientrano nella lista nera di ciò che si deve evitare con il colesterolo alto, soprattutto se sono ricche di zuccheri che fanno male ad ogni età. 

Dopo aver chiarito le tipologie di alimenti sconsigliati, è meglio fare ulteriore chiarezza elencando i cibi da non acquistare. 

Colesterolo LDL alto: cibi da evitare

cibi da evitare con il colesterolo

Troppo colesterolo LDL? Ecco cosa non dovete mangiare (o ridurre) per scongiurare i rischi di problemi più seri:

  • Carne: vitello, manzo, cavallo, salame, salsiccia, wurstel
  • Latticini: burro, strutto, lardo, pecorino, provola, scamorza, gorgonzola
  • Frutta: banane e avocado
  • Prodotti da forno: merendine, crackers, biscotti, fette biscottate
  • Bevande zuccherate e gassate: succhi di frutta, the, energy drink

Inoltre, bisogna fare attenzione ai metodi di cottura e scegliere griglia, brace, vapore ma non fritto per cucinare cibi come pesce, carne o verdura in pastella.

Questi cibi contribuiscono ad aumentare i trigliceridi  e quindi il colesterolo cattivo! Cosa mangiare per abbassarli? Scopriamo adesso gli alimenti preziosi per salvaguardare la nostra salute. 

I cibi che aiutano ad abbassare il colesterolo

Alcuni alimenti possono “bruciare” il colesterolo: ciò vuol dire che in maniera assolutamente naturale tendono ad abbassare i valori del colesterolo LDL in eccesso. A quali tipologie appartengono?

  • Verdure. Tutte le verdure fanno bene, quindi potete mangiarne in quantità
  • Hülsenfrüchte. Fanno bene al cuore e quindi lo preservano da eventuali patologie dovute al colesterolo 
  • Frutta: a parte banane e avocado, la frutta è sempre salutare e fa bene anche per abbassare il colesterolo cattivo
  • Trockenfrüchte. Ricca di omega 3, deve essere sostituita alle merendine per snack gustosi e sani
  • Cereali: a patto che siano integrali, si possono consumare tutti i prodotti a base di farine che contengono molte fibre
  • Carni magre. La carne bianca è ottima per abbassare il colesterolo ed è da preferire alla carne rossa che invece va consumata con moderazione
  • Fisch. Bisogna preferire il pesce azzurro, che è quello più ricco di omega 3
  • Latticini.  Come anticipato, scegliere sempre prodotti freschi e formaggi magri con pochi grassi
  • Ei. Aiutano a regolare i livelli di colesterolo alto ma è sempre opportuno non superare le 3 oppure 4 uova a settimana
  • Olio d’oliva e olio di semi di lino. Agiscono sul sistema cardiovascolare e contribuiscono a regolarizzare il colesterolo LDL. Inoltre hanno effetto antiossidante

Pronti a prendere appunti e fare la lista della spesa contro il colesterolo LDL? Scoprite i cibi consigliati!

Elenco degli alimenti consigliati per il colesterolo alto

cibi da evitare con il colesterolo

Questi alimenti che andremo ora ad elencare non sono una cura e quindi non annullano le conseguenze di un colesterolo troppo alto, però hanno il beneficio di migliorare la salute abbassando anche in minima parte la percentuale di LDL che fa male all’organismo. Ecco quali sono:

  • Verdure: bieta, spinaci, lattuga
  • Legumi: fagioli, lenticchie, ceci
  • Cereali: farro, orzo, mais, avena, riso
  • Frutta: uva, mirtilli, albicocche, melograno, arance
  • Frutta secca: mandorle, noci
  • Carni bianche: pollo, tacchino, coniglio
  • Pesce: sgombro, merluzzo, salmone
  • Latticini: latte scremato e parzialmente scremato, ricotta, fiocchi di latte
  • Ei
  • Olio di oliva
  • Olio di semi di lino

Lo sapevate che si tratta di cibi che aiutano anche a perdere peso? In poche parole potete migliorare salute e forma fisica in una sola mossa!

Come poter regolarizzare il colesterolo oltre l’alimentazione

Abbiamo parlato a lungo dell’alimentazione e del suo ruolo nell’apporto di colesterolo nell’organismo. Ma non si tratta del solo modo utile per regolarizzare i suoi livelli e mantenere un equilibrio. Esistono anche pratici integratori naturali che apportano vitamine che possono aiutare, insieme alla dieta bilanciata, a stare meglio. Nello specifico parliamo di:

  • Vitamina C,  che abbassa i livelli di LDL e alza quelli HDL. Inoltre sappiamo già che è ottima per la sua azione antiossidante
  • Vitamina E, può aiutare a diminuire il rischio di sviluppare le patologie che coinvolgono il cuore per i suoi effetti antiossidanti 
  • Vitamina E, che protegge dai radicali liberi.

Naturalmente alimentazione e integratori vanno di pari passo con uno stile di vita sano, senza eccessi legati a fumo e alcol, dedicandosi alla cura di sé e della propria salute monitorando spesso i valori di colesterolo nel sangue eseguendo opportune analisi di tanto in tanto. 

de_DEGerman