Skip to main content

Pensiamo spesso al nostro benessere e integriamo un’alimentazione corretta con rimedi naturali per assicurarci uno stato di salute sano.

Ma lo sapevate che anche i nostri piccoli e grandi amici a quattrozampe necessitano delle stesse attenzioni?

Il loro benessere è nelle nostre mani: dai cibi agli integratori è importante valutare bene le necessità dell’animale e avere adeguati accorgimenti per garantirgli una vita lunga e serena, soprattutto se parliamo di cani anziani che potrebbero soffrire di qualche disturbo in più (proprio come noi umani quando l’avanzare dell’età comincia a farsi sentire!)

Ecco perché dobbiamo conoscere l’importanza degli integratori per cani e sapere quali comprare quando arriva il momento di usarli.

Oggi ci dedichiamo al migliore amico dell’uomo: scopriamo come proteggere con piccole azioni la loro salute partendo dall’alimentazione.

Lo sapevate che esistono integratori per cani?

Gli integratori per cani sono quel plus che aiutano l’animale a vivere più serenamente e proteggersi dall’insorgenza di alcune malattie e disturbi vari. Si tratta di sostanze ricche di vitamine e minerali, da associare all’alimentazione per garantire il giusto apporto di nutrienti.

Si utilizzano in svariati casi, ma soprattutto quando si manifestano carenze evidenti che possono mettere a rischio il fabbisogno giornaliero oppure la salute stessa del cane. Del resto, parliamoci chiaro: quante volte vi è capitato di dare al vostro amico a quattrozampe qualche scarto rimasto del pranzo oppure alimenti fatti in casa non sempre adatti ad una dieta equilibrata?

In questi casi dobbiamo rimediare con specifici integratori che compensano questi squilibri e garantiscono al cane ciò di cui ha bisogno.

Ma attenzione: precisiamo che non si tratta di medicinali! Sono fatti con sostanze naturali che non possono nuocere all’animale, ma solo sopperire ad alcune mancanze legate all’alimentazione o legate a specifiche patologie. Ma a volte utili anche quando ci accorgiamo che è meno attivo del solito e sembra avere poca energia. 

Esistono moltissime tipologie di integratori, tutti comunque da assumere oralmente. 

A cosa servono gli integratori per cani

Partiamo dal presupposto che gli integratori per cani hanno moltissimi benefici per l’animale. 

Integrano l’alimentazione, soprattutto se carente di qualche nutriente, rafforzano il sistema immunitario, aiutano in casi di problemi alle articolazioni e svolgono moltissime altre funzioni importanti a seconda del motivo per cui si decide di utilizzarli.

Possiamo riassumere gli integratori in base alla loro funzione:

  • Stimolare l’appetito;
  • Integrare la dieta con vitamine, fibre e minerali affinché sia equilibrata;
  • Alleviare l’artrosi;
  • Aiutare in caso di insufficienza renale;
  • Combattere l’anemia;
  • Dare nutrienti necessari;
  • Prevenire alcune malattie;
  • Energizzare quando il cane risulta più debole e poco attivo;
  • Svolgere azione antiossidante e antinfiammatoria;
  • Monitorare il livello di glucosio nel sangue (per cani diabetici);
  • Diminuire la caduta del pelo.

Ma trovano largo uso anche nel periodo post parto o nell’allattamento, oppure come coadiuvante in alcune patologie specifiche. 

Dall’integratore multivitaminico a quello per rafforzare le ossa, ogni tipologia esistente deve essere scelta in base sia all’età dell’animale ma anche alle sue eventuali patologie o disturbi. 

Migliori integratori per cani anziani

Purtroppo anche i cani invecchiano. Per quanto siamo abituati a vederli sempre attivi e giocherelloni anche in età adulta, anche loro col passare del tempo cominciano a sentire i segni dell’età che avanza. Ed è in questa fase che dovete prendervi cura di lui ancora più di come avete sempre fatto. Nei cani più anziani, infatti, non è raro che si presenti il diabete, problemi cardiovascolari o problemi legati alle articolazioni. 

Qui entrano in gioco gli integratori per cani.

A seconda dei casi, devono offrire un rimedio per alleviare o curare il problema. In particolare, quando il cane è adulto non devono mancare integratori a base di Omega 3, Omega 6, fibre e vitamine.

I migliori integratori per cani anziani sono quelli che prevengono l’insorgenza di malattie e vanno associati spesso a crocchette specifiche per l’età. 

supplements for dogs

Nel caso di problemi articolari esistono soluzioni mirate. Ad esempio gli integratori per cani per articolazioni devono possedere condroprotettori (glucosamina e condroitin solfato) perché svolgono funzione di protezione per cartilagini a articolazioni. 

Integratori per cani cuccioli e cani atletici

Se il cucciolo corre e gioca siamo portati a pensare che sia perfettamente sano e non abbia bisogno di nulla. Eppure, anche se gode di ottima salute è opportuno cominciare a prendersi cura di lui già nei primissimi mesi. 

Questa scelta è importante affinché cresca sano e cominci sin da piccolo a regolarizzare la sua alimentazione con tutti i necessari nutrienti. Quali sono? Parliamo di carne, verdure, grassi di origine vegetale.

Spesso nei piccoli amici a quattrozampe, ad esempio, manca il calcio: a questo si può rimediare con i giusti integratori.

Ma servono anche per riequilibrare l’apporto di vitamine e sali minerali. Frequenti e molto utili sono anche gli integratori a base di fermenti lattici e acidi grassi essenziali.

Soprattutto nei cuccioli va preservata la bellezza e la lucidità del pelo che spesso dipende dall’alimentazione ricevuta.

E per i cani molto in forma che si muovono tantissimo? I cani sportivi, impegnati nelle competizioni oppure quelli impegnati nei centri di addestramento, ma anche quelli che fanno parte delle forze dell’ordine, necessitano di carburante per ricaricarsi di nuove energie. Gli integratori quindi devono essere mirati, perché devono aumentare la massa muscolare e ridurre il grasso. 

In questo caso avranno sicuramente una dose elevata di minerali che gli consente di incrementare le prestazioni, gestire l’energia, ridurre lo stress e l’ansia. Inoltre devono contenere aminoacidi che oltre a potenziare la massa muscolare, proteggono da eventuali problemi alle articolazioni. 

Naturalmente, però, questi integratori per cani devono essere associati ad un’alimentazione adeguata, altrimenti i risultati saranno nulli. 

Quando è il caso di dare integratori al cane?

Le situazioni in cui vi accorgete che è arrivato il momento di cominciare a somministrare gli integratori al vostro cane sono veramente svariate. 

Spesso si manifestano dei campanelli d’allarme che possono aiutare a capire cosa serve, altre volte può essere il veterinario a consigliarne l’uso per migliorare la salute dell’animale.

Abbiamo già detto che i cuccioli necessitano di calcio nelle prime fasi di vita: in questo caso non serve il parere del medico ma si può già decidere di preservare il cane da eventuali fastidi o carenze alimentari comprando la tipologia più adeguata.

Quando subentrano invece delle problematiche che minano la sua salute bisogna prima capire qual è l’integratore più indicato. Ad esempio se le feci risultano maleodoranti vuol dire che ci sono disturbi a livello intestinale e bisogna intervenire con prodotti a base di probiotici.

Oppure, se il cane è debilitato (a causa di una malattia o dopo una gravidanza) avrà sicuramente bisogno di vitamine.

I cani che manifestano problemi alle articolazioni devono assumere integratori a base di sostanze antiossidanti. Se invece sono diabetici hanno bisogno di prodotti che aiutano a tenere sotto controllo i livelli di glucosio nel sangue. 

Pertanto è naturale che ognuno, osservando il proprio animale, capisce anche in autonomia se è il caso di integrare con prodotti mirati o non è ancora necessario. 

Le modalità di assunzioni: consigli del veterinario

Il veterinario è la persona più indicata per aiutarvi nella scelta.

Di certo saprà anche consigliarvi i migliori integratori per cani, ma soprattutto quelli più idonei per la situazione specifica. Inoltre, saprà orientarvi anche sulle modalità di somministrazione.

Le confezioni a riguardo sono sempre molto precise, ma a volte si tende ad improvvisare e  questo non sempre è un bene per l’animale che può anche avere effetti collaterali per dosi errate o in eccesso.

Poi è sempre bene attenzionare gli ingredienti perché, anche se naturali, possono contenere qualche sostanza a cui il cagnolino risulta magari allergico o intollerante.

E dopo quanto si vedono i risultati del trattamento? In linea di massima gli integratori all’interno agiscono subito ma per vederne gli effetti bisogna aspettare almeno un mese. Ovviamente se si rispettano le dosi e si somministrano con costanza almeno una volta al giorno. 

Infine, per quanto tempo bisogna assicurare al cane l’apporto di questi nutrienti? Qui la risposta è indicativa, in quanto dipende molto dal motivo per cui si assumano. Indicativamente si va da uno a tre mesi.

Prodotti veterinari efficaci per il benessere dei cani

Gli integratori sono dei prodotti veterinari che mirano al benessere del vostro cane. Per questo è essenziale verificare sempre le sostanze con cui sono stati realizzati. 

Calcio, magnesio, fosforo, ma anche vitamine fanno sicuramente bene ma non sono gli unici ingredienti che si possono trovare in un integratore. Infatti, spesso agiscono in concomitanza con erbe naturali oppure frutti. 

Avete mai visto integratori per cani a base di curcuma e ginseng? Salutari ed energici, sanno regalare al vostro piccolo amico una forma fisica davvero invidiabile.

Mentre quelli ricchi di coenzima Q10, ad esempio, sono più indicati per garantire l’iperattività e le prestazioni fisiche, soprattutto per cani sportivi. 

Insomma, ad ognuno il suo integratore! Ricordatevi sempre che è vero che contribuiscono al benessere globale dell’animale ma è anche vero che non tutti vanno bene per qualsiasi cane e quindi la scelta deve essere accurata. 

Uno sguardo alle eventuali controindicazioni

Ma a quali rischi si incorre se si sbaglia integratore? E in generale ci sono effetti collaterali che bisogna conoscere prima di iniziare un trattamento?

Questi sono gli interrogativi più comuni che spesso fanno dubitare dell’efficacia di questi prodotti. La paura di fare del male al nostro migliore amico peloso può far desistere dall’acquisto: ma spesso pensando di fare del bene prendiamo la decisione sbagliata!

Di certo per fugare questi dubbi si può sempre chiamare il veterinario che saprà darci le risposte adeguate. 

Noi possiamo però darvi qualche dritta per comprendere meglio la valenza di un integratore e soprattutto se possono avere controindicazioni rilevanti. 

In base alle ricerche condotte, dalle quali prendiamo le nostre informazioni, gli integratori per cani sono naturali e non comportano rischi per la salute dell’animale. 

Ovviamente se dopo la somministrazione si manifestano dei sintomi preoccupanti bisogna immediatamente sospendere, ma spesso dipende da intolleranze ad alcuni eccipienti del prodotto di cui magari non eravate a conoscenza. 

Per sicurezza, è sempre opportuno non lasciare il cane solo dopo l’inizio di un trattamento, in modo da monitorare e assicurarsi che non si verifichi alcun effetto imprevisto. 

Quali sono i migliori integratori per cani?

In conclusione molti di voi si staranno chiedendo quali sono i migliori integratori in commercio al momento.

Difficile fare una selezione precisa per i motivi prima descritti, ma possiamo dirvi che esistono molti prodotti davvero validi, a seconda che lo cerchiate per le articolazioni, per la carenza di vitamine o per altro.

Ma per l’ultima parola osservate il vostro cane e chiedete al medico veterinario e sarete sicuri di non sbagliare!

en_GBEnglish